ESPACIO DE HOMENAJE Y DIFUSION DEL CINE ITALIANO DE TODOS LOS TIEMPOS



Si alguién piensa o cree que algún material vulnera los derechos de autor y es el propietario o el gestor de esos derechos, póngase en contacto a través del correo electrónico y procederé a su retiro.




jueves, 15 de noviembre de 2012

Guendalina - Alberto Lattuada (1956)


TÍTULO ORIGINAL Guendalina
AÑO 1957
IDIOMA Italiano
SUBTITULOS Italiano (Separados)
DURACIÓN 103 min. 
DIRECTOR Alberto Lattuada
GUIÓN Valerio Zurlini, Leonardo Benvenuti, Piero De Bernardi, Jean Blondel, Alberto Lattuada
MÚSICA Piero Piccioni
FOTOGRAFÍA Otello Martelli
REPARTO Jacqueline Sassard, Raf Mattioli, Sylva Koscina, Raf Vallone, Leda Gloria, Lili Cerasoli
PRODUCTORA Coproducción Italia-Francia; CEI Incom / Carlo Ponti Cinematografica / Les Films Marceau
PREMIOS 1956: Premios David di Donatello: Plato dorado (Alberto Lattuada)
GÉNERO Comedia. Romance | Comedia romántica 

SINOPSIS El verano es más largo que de costumbre en Viareggio para Guendalina, hija de un rico, cuya amistad con un joven nativo pronto se convierte en amor. (FILMAFFINITY)

 Enlaces de descarga (Cortados con HJ Split)
http://www69.zippyshare.com/v/39200136/file.html
Trama
Guendalina, una ragazza giovanissima figlia di un ricco ingegnere, trascorre le vacanze al mare, a Viareggio insieme ai genitori. E' attorniata da amici spensierati e da corteggiatori galanti, in famiglia accontentano ogni suo capriccio, ma Guendalina ha un carattere scontroso e autoritario. I suoi genitori, Francesca e Guido, ancora giovani, non vanno d'accordo, e lei rimprovera a lui le numerose avventure extraconiugali. Benché la madre tenti di farle capire le sue ragioni, Guendalina si schiera apertamente dalla parte del padre, da cui ottiene sempre tutto ciò che vuole. Alla fine delle vacanze, mentre tutti gli amici sono già tornati in città, Guendalina comincia ad accorgersi delle attenzioni che le presta Oberdan, un timido studente di architettura. I due iniziano a frequentarsi assiduamente e a parlare di tutti i loro problemi. Una sera Guendalina si ferma a casa di Oberdan per aiutarlo a studiare e quando torna a casa, trova i suoi genitori in preda alla preoccupazione. Sarà l'amore per lei a fare capire a Francesca e Guido quanto sia importante la famiglia e Guendalina potrà tornare a casa tranquilla, con la morte nel cuore per aver lasciato Oberdan a Viareggio.

Critica
"Per me è il migliore di Lattuada: è l'opera in cui, forse per effetto di quella decantazione della maturità, senza perdere nulla delle sue doti, emerge per la prima volta nella sua regia, prima sempre un po' troppo puntualizzata e pedante, il senso di una nuova aderenza alla vita [...]. Per trovare nel nostro cinema personaggi giovanili presentati con tanta freschezza, tanta intelligenza, tanta tenerezza e malizia bisogna risalire addirittura alle 'Ragazze di San Frediano'. E' giusto rilevare che anche l'autore del soggetto originale di 'Guendalina' è Valerio Zurlini. Non succede mai niente per caso". (Filippo Sacchi, "Al cinema col lapis", 1958, Mondadori).

"Graziosa e astuta commedia di Valerio Zurlini, che ricama con grande freddezza psicologica sui primi tormenti sentimentali di un'adolescente inquieta e sull'ipocrisia della coppia tipo, interessata solo alla facciata. E anche come scopritore di talenti non ha eguali: vedere per credere la deliziosa esordiente francesina Jacqueline Sassard come surclassa l'insulsa Sylva Koscina". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 21 novembre 2000)

Note
- NASTRO D'ARGENTO PER IL MIGLIOR SOGGETTO E SCENEGGIATURA.
- DAVID DI DONATELLO 1957 TARGA D'ORO AD ALBERTO LATTUADA.
http://www.cinematografo.it/pls/cinematografo/consultazione.redirect?sch=11967

Due giovani innamorati per un'estate da ricordare...
Forte dei Marmi. È qui che sta trascorrendo le vacanze estive Guendalina. Suo padre, ricco imprenditore, è assorbito completamente dal lavoro e la madre una snob casalinga, è presa dalle sue compere e dagli appuntamenti mondani. La giovane ragazza non ancora donna è invece immersa nei turbamenti tipici della sua età. Finita l'estate, partono gli amici e Guendalina conosce Oberdan, un coetaneo abitante del luogo e nonostante un inizio non del tutto promettente, nasce un amore dolce e innocente. I due giovani trascorrono dei giorni indimenticabili, Guendalina si sente compresa e amata, le attenzioni di Oberdan la fanno sentire al sicuro, al contrario dei suoi genitori così occupati a pensare a loro stessi. Arriva purtroppo il momento di partire e tornare a casa, è il momento degli addii, il momento di lasciare posto ai ricordi...
Film malinconico diretto dalla sapiente mano di Alberto Lattuada, regista tra l'altro de La Mandragola, La Lupa e Il Mafioso. Con Guendalina Lattuada si guadagna il David di Donatello e il Nastro d'argento per la migliore sceneggiatura. Protagonista l'avvenente Jacqueline Sassard al suo esordio cinematografico. Al suo fianco due interpreti d'eccezione: Raf Vallone e Sylva Koscina.
http://www.archivio.raiuno.rai.it/schede/9032/903280.htm

6 comentarios:

  1. Ostras, queria bajarme esta maravilla de Lattuada, pero dicen que los enlaces ya no existen, seria posible volver a subirlos. Esta web cada vez es mas adictiva. Gracias.

    ResponderEliminar
  2. El compañero Ignacio Gonzalez en CFC ha echo los sub en castellano para
    esta joyita,disfrutenla:

    http://www.subdivx.com/X6XMzA4ODkwX-gue ... -1957.html

    Cordiales saludos.

    Eddelon

    ResponderEliminar
  3. Si pudieras volver a subir esta peli de Lattuada, en cuanto tengas tiempo, sería excelente, Amarcord

    Muchas gracias otra vez por tu gran trabajo en este blog!

    ResponderEliminar
    Respuestas
    1. Gracias Amarcord!

      Añadido también el enlace con los subtítulos en español, aunque salen recortado en el comentario

      Gran trabajo, gran blog

      Eliminar