ESPACIO DE HOMENAJE Y DIFUSION DEL CINE ITALIANO DE TODOS LOS TIEMPOS



Si alguién piensa o cree que algún material vulnera los derechos de autor y es el propietario o el gestor de esos derechos, póngase en contacto a través del correo electrónico y procederé a su retiro.




lunes, 30 de enero de 2012

Bello, onesto, emigrato Australia, sposerebbe compaesana illibata - Luigi Zampa (1971)


TÍTULO ORIGINAL Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata
AÑO 1971
DURACIÓN 107 min.
IDIOMA Italiano
SUBTITULOS Si (Separados)
DIRECTOR Luigi Zampa
GUIÓN Luigi Zampa, Rodolfo Sonego
MÚSICA Piero Piccioni
FOTOGRAFÍA Aldo Tonti
REPARTO Alberto Sordi, Claudia Cardinale, Riccardo Garrone, Corrado Olmi, Tano Cimarosa, Angelo Infanti, Marisa Carisi, Betty Lucas
PRODUCTORA Coproducción Italia-Australia; Documento Film
GÉNERO Comedia | Inmigración

SINOPSIS Amadeo, un inmigrante italiano que lleva viviendo en Australia 20 años, intenta, como muchos otros compatriotas suyos, conseguir una esposa italiana. Pero siempre envía una foto en la que también sale un amigo suyo, y las mujeres le rechazan indicándole su interés por su amigo. Ante tal panorama, el amigo de Amadeo le convence de que en la próxima carta diga que en la fotografía él es Amadeo. Así no tardará en responder Carmela, una prostituta que queriendo huir de su chulo, comienza a cartearse con Amadeo. Cuando llega al aeropuerto, Amadeo se sorprende ante la belleza de Carmela y no se atreve a confesar la verdad, y continúa con el engaño de la fotografía. (FILMAFFINITY)



TRAMA:
Amedeo Battipaglia, un italiano emigrato da una ventina d'anni in Australia, dove lavora come guardafili lungo una linea ferroviaria, comincia a sentire il peso dell'età, delle malattie (soffre, tra altro, di crisi epilettiche) e della solitudine. Deciso a sposarsi con un'italiana (le australiane sono troppo emancipate per i suoi gusti), entra in contatto epistolare - grazie alla collaborazione di un sacerdote - con una giovane compatriota disposta a raggiungerlo in Australia. Essendo egli assai poco attraente e temendo di venire rifiutato a priori nel caso che invii una propria foto, decide di spedire alla giovane un ritratto del suo aitante amico Giuseppe. Allorchè la ragazza - Carmela, una ex-prostituta decisa a tenere nascosta la sua trascorsa attività - giunge in territorio australiano, Amedeo si reca a riceverla, fingendo di essere stato inviato dall'amico Giuseppe per accompagnarla a destinazione. Nel lungo viaggio di trasferimento, Amedeo ha modo di mostrare alla giovane tutte le buone qualità del suo animo ma anche le infermità da cui è affetto: successivamente, si vede costretto a rivelarle l'inganno con il quale l'ha spinta a venire in Australia. Giuseppe, dal canto suo, pensa di sfruttare la situazione a proprio vantaggio, cercando di convincere Carmela a riprendere il suo turpe mestiere. Carmela respinge indignata la proposta di Giuseppe e pur adirandosi con Amedeo, principale responsabile della sua disavventura, finisce con lo sposarlo, poichè comprende che il brav'uomo le vuole bene ed è disposto a perdonarle il suo passato.

NOTE:

---
¡Yes! ¡Allright!
Agridulce comedia sobre los desvelos de un solterón italiano en Australia en su empeño por conseguir una buena chica por correspondencia. Desesperado se hará pasar por un amigo suyo y conseguirá a traer a la monumental, y no tan virginal, prostituta encarnada (literalmente) por Claudia Cardinale. Muy divertido film de/con Sordi que funde la inmensa capacidad para la ternura del actor, su carácter amalgamador de “lo italiano”, con la veta satírica de la comedia post-neorrealista dentro de una estructura itinerante llena de calamidades. Pese a una duración excesiva y concesiones a lo turístico el invento se sostiene, tanto por la demoledora capacidad de observación/representación como por la genialidad de su pareja protagonista. Además el principio y el final resultan memorables en su síntesis de patetismo y comicidad.
ben wade
http://www.filmaffinity.com/es/reviews/1/641826.html


Lui, Alberto Sordi, è certamente onesto, nel senso che svolge onestamente il suo lavoro di guardiano delle linee ferroviarie australiane, ma certamente non è bello; non solo, va per i 50 e pare che soffra di convulsioni.
D'altra parte lei, Claudia Cardinale, fa la prostituta e si finge illibata, così come lui finge di essere il "bello" Amedeo, collega di lavoro fortunato con le donne.

Il film fu girato quasi tutto in Australia fra veri immigrati italiani e trasuda l'atmosfera irreale generata dal contrasto fra il luogo e i personaggi.
Particolarmente bravo Alberto Sordi che riesce, occhieggiando alle espressioni di Stan Laurel (lui aveva dato la voce a Ollio), a dare ad Amedeo una maschera più tragica che comica, estraniata come è giusto data la situazione.
Sempre riconoscibili e molto da "albertone" le musiche di Piero Piccioni.

Italiani in Australia...
L'80 per cento sono meridionali, sopratutto siciliani e calabresi; sono emigrati nel dopoguerra e l'emigrazione è del tutto cessata negli anni '70.
Hanno inventato una lingua, l'italiese. Ecco alcuni esempi:
rabice - immondizia (da rubbish)
bucco - libro (da boock)
checca - torta (da cake)
tomate - pomodori
busso - autobus
carro - automobile (da car)
loffa di pane - pagnotta 8da loaf of bread
http://www.lascatolachiara.it/articoli/bellonestoemigrato.htm

---
La vicenda racconta di Amedeo, uomo italiano non più giovanissimo, emigrato da una ventina d’anni in Australia. Una scelta non proprio voluta, ma dettata dal bisogno di lavorare, in questa terra lontana  ha trovato un’occupazione nelle ferrovie. Tuttavia, non ha mai dimenticato le proprie radici e sentendo il bisogno di formarsi una famiglia, decide di fare come tanti altri nella sua situazione, intrattenere un rapporto epistolare con qualche gentil donzella dell'amata patria, sperando che qualcuna possa acconsentire a dividere con lui il resto della vita. Per Amedeo è quasi un rito, una grande emozione preparare quelle missive, mettere su carta poche frasi che arrivano dal cuore e aggiungere alla fine l’immancabile foto.
Il periodo che segue in attesa di una risposta, è ogni volta estenuante e pieno di dubbi. Piacerà oppure no? Può essere stavolta la volta buona? Purtroppo, non c’è mai una risposta affermativa, cosa che fa scattare in Amedeo una decisione assurda e repentina. Nel prepararsi a spedire l’ennesima lettera, cambia la sua foto con quella di Giuseppe, un suo aitante amico e collega di lavoro. E’ deciso a tutti i costi a trovare una moglie italiana, anche perché pensa che le australiane siano troppo emancipate, d’idee troppo libere.
Lui invece, ricorda ancora le ragazze tutta casa e chiesa della sua terra, solo a una di queste vuole dare il suo cuore. Non sa Amedeo che i tempi sono cambiati anche dalle nostre parti, vent'anni non sono un soffio e hanno giustamente lasciato il loro segno di rinnovamento e modernità.
Finalmente risponde una signorina di nome Carmela, ha trovato molto attraente quell’immagine in bianco e nero che c’era nella busta proveniente dall’Australia. Non sospetta Amedeo che è solo decisa a lasciarsi alle spalle una vita da ex prostituta e quale occasione migliore di questa? Partire verso una terra lontana, dove nessuno sa del suo passato e dei suoi errori, è la cosa di cui ha bisogno. Così questa bella ragazza calabrese arriva in una stazione della lontana Australia con una valigia carica di sogni e pochi effetti personali. Ad attenderla, tra la bolgia di uomini e donne, in gran parte nella sua stessa situazione di promessi sposi uniti solo da rapporto epistolare, c’è una persona diversa da quella che si aspettava di trovare!
Amedeo prontamente si presenta come un amico del suo platonico fidanzato, che ha solo il compito di accompagnarla a destinazione.
Da questo momento tanti accadimenti movimentano la scena, la situazione è davvero intricata ed esplosiva. Ha inizio un lungo viaggio costellato di difficoltà e bugie che porta verso un epilogo da non perdere.
- La visione di questo film è davvero imperdibile, a parte l’anno di produzione, quel che ne fa un’opera cinematografica imperdibile è la presenza di due attori protagonisti di alto livello, Alberto Sordi e Claudia Cardinale.
La trama è intensa, ricca di momenti anche drammatici, che riportano alla mente periodi difficili degli anni passati, persone costrette a emigrare portandosi nel cuore e nei pensieri le immagini care della propria terra.
E’ una vicenda che sa di solitudine e disperazione, ma anche di dolcezza e di serietà, nonostante le bugie che intrecciano gran parte della storia.
Poteva finire qui, ed essere una delle tante pellicole avvincenti ma comuni, pronte a scivolare nel dimenticatoio di un passato cinematografico ormai in disuso.
Invece no, quel che rende speciale “Bello, Onesto, Emigrato Australia Sposerebbe Compaesana Illibata”, è la particolarità di un intreccio fatto di vari generi, dove alla drammaticità si affianca una vena comica non indifferente.
La presenza di Alberto Sordi è decisiva nel dare valore in tal senso, la sua verve recitativa e la simpatia che lo contraddistingue lasciano il segno, regalandoci dei momenti indimenticabili.
La perla di questo film è una giovane, brava e bellissima Claudia Cardinale, che affianca con maestria l’Albertone nazionale.
Se non l’avete ancora visto, vi consiglio vivamente di farlo.
Per quanto mi riguarda, trovo questo film dal titolo che è già tutto un programma, uno dei più belli di Alberto Sordi e Claudia Cardinale. Consigliato!
http://cinevisioni-e-letture.blogspot.com/2010/09/bello-onesto-emigrato-australia.html

3 comentarios:

  1. Heya ¡­my very first comment on your site. ,I have been reading your blog for a while and thought
    I would completely pop in and drop a friendly note. . It is great stuff indeed.
    I also wanted to ask..is there a way to subscribe to your site via email?



    Immigrazione australiano

    ResponderEliminar
  2. mithun
    No entiendo el inglés, solo algunas términos.
    El traductor de Google no efectúa, realmente, un trabajo muy bueno.
    Con respecto a subscribirse por correo no se que decirte. Pensé que los miembros recibian las actualizaciones diariamente.
    Un abrazo.

    ResponderEliminar