ESPACIO DE HOMENAJE Y DIFUSION DEL CINE ITALIANO DE TODOS LOS TIEMPOS



Si alguién piensa o cree que algún material vulnera los derechos de autor y es el propietario o el gestor de esos derechos, póngase en contacto a través del correo electrónico y procederé a su retiro.




sábado, 12 de noviembre de 2011

La Ragazza di Trieste - Pasquale Festa Campanile (1982)


TITULO La ragazza di Trieste
AÑO 1982
IDIOMA Italiano
SUBTITULOS Si (Separados)
DURACION 104 min.
DIRECCION Pasquale Festa Campanile
ARGUMENTO Novela de Pasquale Festa Campanile
GUION Ottavio Jemma
FOTOGRAFIA Alfio Contini
MONTAJE Amedeo Salfa
MUSICA Riz Ortolani
PRODUCCION ACHILLE MANZOTTI PER FASO FILM
GENERO Drama
REPARTO Ornella Muti, Ben Gazzara, Jean-Claude Brialy, Mimsy Farmer, Andréa Ferréol, William Berger, Consuelo Ferrara, Romano Puppo, Bianca Maria Toso, Diego Roberto Pesaola, Patrizia La Fonte, Liliana Dell'Acqua

SINOPSIS Complicata storia d'amore tra Dino, un disegnatore di fumetti, e una misteriosa ragazza di nome Nicole. Il mistero sta nel fatto che la ragazza è ospite di un istituto psichiatrico dal quale esce ogni tanto per brevi periodi. La relazione si conclude in modo drammatico. Pasquale Festa Campanile trascrive un suo libro per il cinema con esiti deludenti.


CRITICA:

"I risultati sono discreti. Benché il romanzo sia preferibile, perché distende con più agio la materia e motiva meglio i caratteri e le situazioni, il film ha un accettabile decoro spettacolare." (Giovanni Grazzini, 'Cinema '82')."Amore, pazzia, passione, inganni: il rapporto di una donna con un uomo e, al tempo stesso, con la sua malattia da una parte, dall'altra un uomo che di fronte a una realtà inusuale e sconvolgente deve decidere fino a che punto il suo amore può arrivare. Gli elementi per un film di notevole spessore psicologico c'erano tutti, ma sono rimasti nel limbo dell'approssimazione con cui la storia è stata sviluppata nel film."
('Segnalazioni cinematografiche', vol. 94, 1983)
fonte "RdC - Cinematografo.it"
http://www.comingsoon.it/Film/Scheda/Trama/?key=13300&film=La-ragazza-di-Trieste



Dino, disegnatore di fumetti, incontra sulla spiaggia Nicole, dopo che questa era stata salvata dai bagnini mentre si trovava in procinto di affogare. Tra i due nasce un rapporto violento ed ambiguo, reso difficile dall'alone di mistero di cui la ragazza si circonda, e che Dino cerca inutilmente di penetrare. La ragazza, pur innamorata di Dino, ogni tanto sparisce, poi riappare all'improvviso,   assume atteggiamenti provocanti, adducendo ogni volta giustificazioni e spiegazioni improbabili che
puntualmente si rivelano bugie. Alla fine, per caso, Dino scopre la verità: Nicole è ricoverata in un ospedale psichiatrico, dal quale può uscire con discreta libertà in quanto così prevede la terapia. Superando l'istinto di fuggire da lei, Dino decide di aiutarla a guarire, sperando che il suo amore possa bastare. Ma le incomprensioni della convivenza e le ricadute della malattia di Nicole portano i due protagonisti al tragico finale, nel quale Nicole, sulla stessa spiaggia dove aveva conosciuto Dino, e sotto i suoi occhi, si incammina verso il mare per trovarvi la morte.
    
      "Noi vogliamo essere psichiatri, ma vogliamo soprattutto essere delle persone
     impegnate, dei militanti. O meglio, vogliamo trasformare, cambiare il mondo
 attraverso il nostro specifico, attraverso la miseria dei nostri pazienti che sono parte
    della miseria dei mondo. Quando diciamo no al manicomio, noi diciamo no alla
    miseria del mondo e ci uniamo a tutte le persone che nel mondo lottano per una
                     situazione di emancipazione". (Franco Basaglia)

Complicata storia d'amore tra Dino, un disegnatore di fumetti, e una misteriosa ragazza di nome Nicole. Il mistero sta nel fatto che la ragazza è ospite di un istituto psichiatrico dal quale esce  ogni tanto per brevi periodi. Alla fine, per caso, Dino scopre la verità: Nicole è ricoverata in un ospedale psichiatrico, dal quale può uscire con discreta libertà in quanto così prevede la terapia.  Superando l'istinto di fuggire da lei, Dino decide di aiutarla a guarire, sperando che il suo amore possa bastare. Ma le incomprensioni della convivenza e le ricadute della malattia di Nicole portano i due protagonisti al tragico finale. Le tematiche affrontate nel film sono molteplici, preponderanti tra le altre, il disagio psichico e la follia.
http://www.apav.it/mat/tempolibero/cinemaematematica/diversitahandicap/laragazzaditrieste.pdf

3 comentarios:

  1. Hola!
    Buscando esta película llegue al blog, al que le estoy dando una primera recorrida con mucho gusto; mientras tanto, quisiera saber si es posible que 'La ragazza di Trieste' fuera repuesta para poder acceder a ella.
    Desde ya, muchas gracias,
    Emiliano

    ResponderEliminar
  2. bajada ya de la mula; gracias, igual...

    ResponderEliminar