ESPACIO DE HOMENAJE Y DIFUSION DEL CINE ITALIANO DE TODOS LOS TIEMPOS



Si alguién piensa o cree que algún material vulnera los derechos de autor y es el propietario o el gestor de esos derechos, póngase en contacto a través del correo electrónico y procederé a su retiro.




domingo, 20 de febrero de 2011

Tre fratelli - Francesco Rosi (1981)


TÍTULO Tre fratelli
AÑO 1981 
IDIOMA Italiano
SUBTITULOS Si (Separados)
DURACIÓN 113 min.
DIRECTOR Francesco Rosi
GUIÓN Francesco Rosi, Tonino Guerra
MÚSICA Pino Daniele, Piero Piccioni
FOTOGRAFÍA Pasqualino De Santis
REPARTO Philippe Noiret, Michele Placido, Vittorio Mezzogiorno, Andréa Ferréol, Maddalena Crippa, Rosaria Tafuri, Marta Zoffoli, Tino Schirinzi, Simonetta Stefanelli, Charles Vanel
PRODUCTORA Coproducción Italia-Francia; Iterfilm, Société des Etablissements L. Gaumont
PREMIOS
1981: Nominada al Oscar: Mejor película de habla no inglesa
GÉNERO Drama

SINOPSIS Una visión de los aspectos más controvertidos de la Italia de los años 80 a través de la historia de tres hermanos y su familia. (FILMAFFINITY

Enlaces de descarga (Archivos cortados con HJ Split)
 
 
Apologo sul tema della morte nella società contadina, liberamente ispirato al racconto Il terzo figlio di Andrej Platanov, è un film sulla memoria e insieme sulla società italiana degli anni ’80. Si svolge attraverso la dialettica tra le diverse opinioni politiche di tre fratelli, tornati nella casa contadina dell’infanzia per la morte della madre, e attraverso il confronto tra i loro diversi "sogni", nei quali ognuno vivrà un possibile sviluppo della sua esistenza. Il film è girato in una masseria e i Sassi quasi non c’entrano. Appaiono soltanto un paio di cortili della parte più nuova, una costruzione che raffigura un istituto di rieducazione a Napoli e una Piazza della Matera alta.

Tre fratelli è un film del 1981 diretto da Francesco Rosi.
Soggetto di Rosi e Tonino Guerra liberamente tratto dal racconto Il terzo figlio di Platonov. Ha ricevuto 4 David di Donatello e la nomination all'Oscar.
Tre grandi attori protagonisti e una commovente interpretazione di Charles Vanel nel ruolo dell'anziano padre, difficile da distinguere da un autentico contadino pugliese.
È stato presentato fuori concorso al 34º Festival di Cannes.
Trama
È la storia di tre fratelli originari del sud, divisi dalla differente età e da percorsi di vita molto diversi, che si ritrovano dopo molti anni al paese natio in occasione della morte della madre.
Ognuno fa i conti con il proprio passato e si confronta-scontra con i fratelli e il padre, facendo un bilancio della propria vita. Sullo sfondo il malessere della cupa Italia dell'inizio degli anni ottanta, tra lotte operaie contro la restaurazione, disagio sociale e ultimi colpi di coda del terrorismo, che Rosi analizza attraverso lo scontro generazionale-familiare.
Curiosità
Nel film Baarìa di Giuseppe Tornatore, nella scena in cui Peppino Torrenuova accompagna suo figlio in stazione, si intravedono sullo sfondo le locandine del film Tre fratelli.

3 comentarios: