ESPACIO DE HOMENAJE Y DIFUSION DEL CINE ITALIANO DE TODOS LOS TIEMPOS



Si alguién piensa o cree que algún material vulnera los derechos de autor y es el propietario o el gestor de esos derechos, póngase en contacto a través del correo electrónico y procederé a su retiro.




miércoles, 1 de junio de 2011

Il moralista - Giorgio Bianchi (1959)


TÍTULO Il moralista
AÑO 1959 
SUBTITULOS Si (Separados)
DURACIÓN 120 min.
DIRECTOR Giorgio Bianchi
GUIÓN Oreste Biancoli, Luciana Corda, Ettore Maria Margadonna, Rodolfo Sonego, Vincenzo Talarico
MÚSICA Carlo Savina
FOTOGRAFÍA Alvaro Mancori (B&W)
REPARTO Alberto Sordi, Vittorio De Sica, Franca Valeri, Franco Fabrizi, Christiane Nielsen, Mara Berni, Maria Perschy, Piera Arico
PRODUCTORA Cinematografica Internazionale / Napoleon Film
GÉNERO Comedia

SINOPSIS Vittorio De Sica interpreta al presidente de una comisión censora y Alberto Sordi es Agostino, el secretario general que juzga despiadadamente carteles y pelí­culas picantes y manda cerrar locales. La hija del presidente (Franca Valeri) ha regresado de Londres, y su padre ve en el puro e infatigable secretario a un buen partido para su hija, pero no todo es como aparenta... (FILMAFFINITY)


Il moralista è un film del 1959 diretto da Giorgio Bianchi ed interpretato da Alberto Sordi. In questa occasione Sordi creò uno dei suoi più memorabili personaggi.
Agostino, irreprensibile ed ottuso segretario generale dell'Oimp, sembra un burocrate censore moralista ai limiti dell'assurdo, ma è in realtà un losco individuo che fa la tratta delle bianche e tenta di ingraziarsi l'influente presidente dell'organizzazione corteggiandone la figlia racchia. Nonostante venga smascherato, riuscirà a prendersi una rivincita mettendo alla berlina i capricci del presidente.
Benché il film sia altamente frammentario, risulta estremamente divertente per le prestazioni d'un cast d'eccellenza, comandato da uno scatenato Alberto Sordi, da Vittorio De Sica e da Franca Valeri in uno dei suoi ruoli più memorabili.
Quindi, nonostante tutto, Il moralista rimane un prezioso testimone di un'epoca e, soprattutto, un documento che descrive in modo fin troppo realistico la censura nel dopoguerra.



Curiosità
*Secondo alcuni storici del cinema, nello scegliere il nome del memorabile personaggio interpretato da Alberto Sordi, gli sceneggiatori si sarebbero polemicamente ispirati all'On. Agostino Greggi, autorevole e all'epoca giovane esponente della corrente cattolica più conservatrice della DC, il quale era diventato famoso per le sue accese campagne di moralizzazione dei costumi (ma che, a differenza del personaggio del film, era personalmente onestissimo).
*All'uscita, il film fu vietato ai minori per alcune scene considerate di sconcertante volgarità. Al giorno d'oggi, la cosa risulta ovviamente assai poco comprensibile.
*Ad interpretare la folle madre romagnola della brava e bella Mara Berni, troviamo Lydia Simoneschi, una delle più grandi doppiatrici della storia del cinema: prestò la sua voce camaleontica ad indimenticabili personaggi come la Rossella O'Hara di Via col vento o la Nilla del cartone animato La carica dei 101.
*Mara Berni, che interpreta l'attricetta Vera Serni, era all'epoca considerata una delle più belle e conturbanti attrici del cinema italiano.
*Gina Mattarolo, che interpreta l'irreprensibile segretaria Eleonora, era un'insegnante di recitazione che, nonostante la bravura, interpretò nella sua carriera solamente cinque pellicole.
*Ciccio Barbi, classe 1919, era all'epoca sulla cresta dell'onda grazie alla celeberrima pubblicità dell'acqua Fiuggi.
*Liana Del Balzo era all'epoca una delle caratteriste italiane più amate.
*La giovane Sylvia Lopez, morì l'anno stesso per una grave forma di leucemia. Aveva solamente trentun anni.
*Questo film, segnò l'esordio sul grande schermo di Maria Perschy, (1938-2004), attrice tedesca dalla bellezza mozzafiato.
*La canzone d'apertura cantata dal compianto Fred Buscaglione divenne molto celebre all'epoca.
http://it.wikipedia.org/wiki/Il_moralista 

3 comentarios:

  1. Otra clasica comedia all'italiana con Alberto Sordi, gracias eh. No seria mucha impertinencia pedir una comedia con el maestro Vittorio Gasman?.

    ResponderEliminar
  2. Hola Ammarcord, por favor cuando puedas resubí esta. No la ví nunca seguro debe ser un delirio Alberto de asesor moralista. Gracias

    ResponderEliminar