ESPACIO DE HOMENAJE Y DIFUSION DEL CINE ITALIANO DE TODOS LOS TIEMPOS



Si alguién piensa o cree que algún material vulnera los derechos de autor y es el propietario o el gestor de esos derechos, póngase en contacto a través del correo electrónico y procederé a su retiro.




domingo, 21 de agosto de 2011

Il Piccolo Diavolo - Roberto Benigni (1988)


TÍTULO Il piccolo diavolo
AÑO 1988 
SUBTITULOS Si (Separados)
DURACIÓN 101 min.
DIRECTOR Roberto Benigni
GUIÓN Roberto Benigni & Giuseppe Bertolucci
MÚSICA Evan Lurie
FOTOGRAFÍA Robby Müller
REPARTO Roberto Benigni, Walter Matthau, Nicoletta Braschi, John Lurie, Stefania Sandrelli, Enzo Saturini, Franco Fabrizi, Mirella Falco, Toto Onnis, Monica Peracino, Annabella Schiavone, Bianca Maria Borraccetti, Paola Batticciotto, Paolo Baroni
PRODUCTORA Yarno Cinematografica / Cecchi Gori Group Tiger Cinematografica
GÉNERO Comedia

SINOPSIS Un diablillo se persona en la Tierra y sufre toda clase de vivencias en compañía del sacerdote que intentó exorcizarle. Durante un viaje a Milán conoce a una hermosa e inteligente mujer por la que siente algo que nunca antes había experimentado. (FILMAFFINITY)

Enlaces de descarga (Cortados con HJ Split)
http://www3.zippyshare.com/v/39891347/file.html

Maurizio è un esorcista. Un sacerdote americano esperto nel curare persone indemoniate. È un personaggio tranquillo e riservato. L'unica sua macchia è l'amore per la splendida Patrizia.
Mai poteva prevedere un simile incontro. Mai poteva immaginare che la sua vita sarebbe stata stravolta del tutto. Maurizio deve fare un'esorcismo ad una parrucchiera. Un intervento come tanti. E proprio mentre sta togliendo il demonio dal corpo della poveretta, ecco saltare fuori un diavoletto fuori dal comune: Giuditta. Un piccolo diavolo simpatico e ingenuo. Un pazzerellone in carne ed ossa: che si affeziona a tal punto al sacerdote, da seguirlo dovunque.
Insieme vivono avventure dell'altro mondo: compresa un'improvvisata sfilata di moda fra i banchi di una chiesa, durante la messa. Con la complicità di Maurizio, Giuditta scopre persino l'amore terreno per una donna. Un'ammaliante e misteriosa presenza, che non convince del tutto il prete. Giuditta, il suo piccolo diavolo amico, corre un rischio vitale...
Questo film consacra la comicità di Benigni a livello internazionale. Non solo per l'ilare interpretazione del diavoletto più simpatico del cinema italiano, ma anche per il duetto con un grande di Hollywood come Walter Matthau. Per Benigni questo è il tredicesimo ciak, la terza regia e la quinta sceneggiatura.
Per Matthau, l'esordio cinematografico risale al 1955, nella parte di Wess Todd in The Indian Fighter. Il simpatico attore americano è qui alla sua cinquantesima pellicola. Alla data d'uscita del film, ha fatto incetta di Notion: cinque ai Golden Globes e Due agli Oscar. Vincendo solo una prestigiosa statuetta nel 1967 per The Fortune Cookie e un Golden Globe nel 1976 per The Sunshine Boys.
Per la bravissima Nicoletta Braschi, invece, è la quarta interpretazione: dopo l'esordio nel 1983, in un altro lavoro di Benigni, Tu mi Turbi.
http://www.archivio.raiuno.rai.it/schede/9010/901046.htm



Trama
Padre Maurizio (Walter Matthau) viene chiamato a compiere un esorcismo. Riesce a liberare così una donna dall'essere che la stava possedendo, ma questo prende vita con un corpo autonomo (Roberto Benigni). Questo diavolo, che afferma di chiamarsi Giuditta, pare essere scappato dall'aldilà per scoprire il mondo. Egli ricorda un po' un bambino in un parco giochi: è curioso e non ha idea di come funzioni la società dei viventi. Scopre subito una passione per la zuppa inglese. Non è cattivo, semmai un po' narcisista. Giuditta stravolge completamente la vita del povero Maurizio, che si trova sull'orlo di una crisi di nervi a dover arginare le sue stravaganze.
Più avanti, Giuditta incontra una donna, Nina (Nicoletta Braschi) e ne rimane stregato, specie dopo aver scoperto che sotto alla gonna ha qualcosa di misterioso, diverso da quello che vede su se stesso. Si scoprirà poi che questa donna è in realtà una "diavolessa" mandata dall'aldilà per riprenderlo e riportarlo a casa, e che riesce ad entrare nel suo corpo per poterlo controllare. Il film si chiude con Giuditta che saluta Maurizio e poi si allontana, canticchiando.

Il successo del film
Il piccolo diavolo è stato campione d'incassi della stagione cinematografica 1988-89 e, fra i lungometraggi del regista toscano, tra quelli che hanno maggiormente incontrato i favori del pubblico. Lo conferma l'utenza dell'Internet Movie Database, che a settembre del 2006 gli preferisce solo La vita è bella (1997), Non ci resta che piangere (1984, in cui però "pesa" anche la fondamentale presenza del compianto Massimo Troisi) e, di pochissimo, Il mostro (1994).
Tullio Kezich, critico cinematografico, quando la pellicola uscì nelle sale lo definì il migliore film di Benigni, perché i primi due erano stati a suo giudizio piuttosto deludenti. Aggiunse anche che con esso si comincia a capire la bravura di Benigni il quale, a suo modo di vedere, qui si esprime al massimo delle potenzialità.

Curiosità
* Una parte del film è stata girata a Taormina e la stazione ferroviaria che vediamo nel film è la stazione di Taormina-Giardini.
* Il film è dedicato a Donato Sannini e Andrea Pazienza, due amici del regista scomparsi nel periodo di realizzazione del film.
http://it.wikipedia.org/wiki/Il_piccolo_diavolo  

13 comentarios:

  1. Llevo tiempo aprendiendo italiano, en parte gracias a su blog, quería darle la enhorabuena por el mismo. Un saludo, espero que siga con su magnífico trabajo.
    PD: esta película, divertidísima.

    ResponderEliminar
  2. Gracias por comentar en el blog.
    Espero que sigas aprendiendo italiano y que encuentres películas que te gusten.
    Y... se aceptan comentarios y sugerencias.
    Un abrazo.

    ResponderEliminar
  3. Amarcord: todos los enlaces están borrados (invalid or deleted file). Saludos

    ResponderEliminar
  4. Cambiados todos los enlaces. Espero que duren.

    ResponderEliminar
  5. No puede ser, otra película del grandioso Benigni que no puedo descargar por enlaces caídos jeje y si intentas ponerle contraseña a los archivos, he oido q así suelen durar más, aunque no estoy seguro. Saludos. Excelente trabajo de recopilación!!!

    ResponderEliminar
  6. No estoy segura de si siguen resubiendo los enlaces, pero quería comunicar que los de esta película están caídos, y saber, dentro de lo posible, si se van a resubir prontamente. Muchas gracias

    ResponderEliminar
    Respuestas
    1. Cecilia
      De a poco, y a pedido de los miembros, voy resubiendo las películas pedidas.
      En unos días etará esta.
      Saludos.

      Eliminar
    2. Cambiados nuevamente los enlaces.

      Eliminar
  7. muchas gracias! se agradece el esfuerzo de resubir los links

    ResponderEliminar