ESPACIO DE HOMENAJE Y DIFUSION DEL CINE ITALIANO DE TODOS LOS TIEMPOS



Si alguién piensa o cree que algún material vulnera los derechos de autor y es el propietario o el gestor de esos derechos, póngase en contacto a través del correo electrónico y procederé a su retiro.




lunes, 1 de agosto de 2011

Un eroe dei nostri tempi - Mario Monicelli (1955)


TÍTULO Un eroe dei nostri tempi
AÑO 1955 
SUBTITULOS No
DURACIÓN 85 min.
DIRECTOR Mario Monicelli
GUIÓN Mario Monicelli & Rodolfo Sonego
MÚSICA Nino Rota
FOTOGRAFÍA Tino Santoni (B&W)
REPARTO Alberto Sordi, Franca Valeri, Giovanna Ralli, Tina Pica, Mario Carotenuto, Leopoldo Trieste, Alberto Lattuada, Bud Spencer
PRODUCTORA Titanus / Vides Cinematografica
GÉNERO Comedia

SINOPSIS Alberto es un joven empleado que vive absurdamente obsesionado por los pequeños contratiempos de la vida cotidiana. Por temor a verse implicado en algún delito, anota en una especie de diario todas las cosas que suceden a su alrededor. A fuerza de precauciones y miedos, se ha vuelto un joven tímido y sin iniciativa. Una serie de circunstancias que escapan a su obsesivo control lo convierten en el principal sospechoso de un atentado con bomba. (FILMAFFINITY)


IL FILM
Nel suo Castoro su Mario Monicelli, Steve della Casa definisce questo Un eroe dei nostri tempi come film-cerniera, «che introduce il periodo in cui Monicelli, divenuto regista, si muove nella doppia direzione di continuare ad ottenere il successo di pubblico e di meglio precisare i tratti della propria personalità». In quegli anni, infatti, Monicelli stava andando alla ricerca di una nuova forma di cinema, più personale, un po’ farsa (adottata fino a quel momento, in particolare con i film girati con Steno e Totò) e un po’ neorealismo rosa, i due generi che più hanno contribuito alla creazione della commedia all’italiana. Un eroe dei nostri tempi non è stato un film-cerniera solo per Monicelli, ma anche per il suo protagonista Alberto Sordi. Nella storia di Alberto, impiegato timido e senza iniziativa, con la perenne paura di restare incastrato in qualche brutta avventura (ovviamente così sarà!), Sordi ha riproposto i caratteri che già erano stati suoi in Un americano a Roma e in Piccola posta e, ad un tempo, con la complicità di Monicelli e dello sceneggiatore Rodolfo Sonego, ha rimarcato i tratti più negativi, «tanto che – scrive ancora Della Casa - il Sordi protagonista di Un borghese piccolo piccolo potrebbe essere considerato il proseguimento (invecchiato, senza speranza e senza più voglia di scherzare) di questo Alberto Menichetti».



Pur gradevolissimo (esilarante Sordi che si appunta sul taccuino ogni cosa in modo da poterlo utilizzare come prova per scagionarsi da eventuali accuse) e coerente con il percorso autoriale di Monicelli, il suo essere un film-cerniera impedisce a questo film di essere al pari con i grandi capolavori di Monicelli, gli impedisce di essere oltre che “storia” anche “Storia”, con la s maiuscola (ne abbiamo scritto nella recensione all’Armata Brancaleone). Manca quella componente di dignità, onore, patriottismo, insomma, di epicità. Quella piccolissima e banalissima epicità che faceva dire al soldato Busacca «E allora, senti un po', visto che parli così... mi te disi proprio un bel gnènt. Hai capito?». Quella piccolissima e banalissima epicità che spingeva l’armata dei perdenti di Brancaleone a rimettersi in marcia per “pugnare” nelle terre sante e lasciare, finalmente, una traccia nella Storia.
http://www.sentieriselvaggi.it/16/37643/DVD_-_Un_eroe_dei_nostri_tempi,_di_Mario_Monicelli.htm


5 comentarios:

  1. Amigo Amarcord te aviso que en Opensubtitles tenés
    sub en español subidos por IGNACIO en C. Clásico.

    Un cordial saludo

    ResponderEliminar
  2. Hola me gustaria que subieras nuevamente los links de esta película ya que se encuentran caidos, te estaria muy agradecido ya que la vengo buscando desde hace tiempo, ya me hice miembro de tu blog te estaria muy agradecido si la subieras ya que no la encuentro por ningun lado y el cine italiano me encanta desde ya muchas gracias.

    ResponderEliminar
  3. GRACIAS POR RE SUBIR LOS LINKS YA LA DESCARGUE AGUANTE ALBERTO SORDI.

    ResponderEliminar