ESPACIO DE HOMENAJE Y DIFUSION DEL CINE ITALIANO DE TODOS LOS TIEMPOS



Si alguién piensa o cree que algún material vulnera los derechos de autor y es el propietario o el gestor de esos derechos, póngase en contacto a través del correo electrónico y procederé a su retiro.




sábado, 21 de mayo de 2011

Il Federale - Luciano Salce (1961)


TITULO Il federale
AÑO 1961
SUBTITULOS Si (Separados)
DURACION 100 min.
DIRECCION Luciano Salce
GUION Castellano e Pipolo, Luciano Salce
PRODUCTOR Isidoro Broggi, Renato Libassi
FOTOGRAFIA Erico Menczer
ESCENOGRAFIA Alberto Boccianti
MONTAJE Roberto Cinquini
MUSICA Ennio Morricone
VESTUARIO Giuliano Papi
GENERO Comedia   
INTERPRETES Y PERSONAJESUgo Tognazzi (Primo Arcovazzi), Georges Wilson (il prof. Erminio Bonafé), Gianrico Tedeschi (Arcangelo Bardacci), Elsa Vazzoler (Matilde Bardacci), Mireille Granelli (Rita Bardacci), Gianni Agus (un gerarca), Stefania Sandrelli (la vagabonda Lisa), Renzo Palmer (un partigiano), Franco Giacobini, Mimo Poli, Luciano Salce (il tenente tedesco), Gino Buzzanca, Leopoldo Valentino, Peppino De Martino, Nando Angelini, Luciano Bonanno, Jimmy, Ester Carloni, Leonardo Severini, Salvo Libassi, Edy Biagetti.

SINOPSIS Abruzzo, 1944. Fascistello diventa gerarca proprio quando il fascismo sta per cadere e fa un viaggio in sidecar con professore antifascista, da lui arrestato, che cerca di educarlo alla libertà. Per la prima volta dopo 43 film, Tognazzi lascia le macchiette per un personaggio a tutto tondo. Film di ottimo brio satirico, scritto da Castellano & Pipolo in vena e diretto con garbo da Salce.


Luciano Salce, chi era costui? A venti anni dalla sua scomparsa, sul poliedrico regista e attore, dall’aria elegantemente distaccata, attivo in ogni settore dello spettacolo, radio e televisione comprese, è sceso il silenzio.
La sua vasta produzione, pur discontinua e a volte modesta nei risultati, meriterebbe di essere presa in considerazione distaccandosi dai pregiudizi espressi all’epoca, dando risalto alla sua grande abilità nella direzione degli attori, ai quali sapeva attribuire il giusto spazio, permettendogli di esprimersi al meglio delle loro possibilità interpretative, nonché all’innato gusto per la satira sociale, con un sarcasmo dai toni amari e uno sguardo disilluso sulla decadenza morale del nostro paese in un arco temporale che va dagli anni sessanta agli anni ottanta.
Il suo debutto cinematografico avviene in Brasile, dove si era trasferito nel 1950:per la casa di produzione Vera Cruz dirige, nel ’53, la commedia Una pulga na balanca e il dramma Floradas na serra; tornato in Italia, dirige Le pillole di Ercole(1960); il successivo Il federale, sceneggiato da Castellano e Pipolo, e dallo stesso Salce, è uno dei suoi film più belli e ha il merito di consacrare Ugo Tognazzi come attore completo, capace di sfumature ironiche e drammatiche, allontanandolo definitivamente dai soliti ruoli in asfittici filmetti girati alla buona,sfruttando la sua popolarità televisiva.
“Buca…buca con acqua…”, il graduato delle brigate nere Primo Arcovazzi (Tognazzi)in sella al suo sidecar segnala al professore Bonafè(George Wilson) che gli sta a fianco tutte le asperità della strada che stanno percorrendo per giungere a Roma:la sua missione consiste nel consegnare alla milizia tedesca che occupa la città(siamo nel’44) il professore, che i partigiani hanno designato come futuro presidente del consiglio; se riuscirà nell’impresa sarà nominato federale; lungo il viaggio attraverso un’Italia squassata dalla guerra, tra imprevisti vari e cambio di mezzi, si delineano le loro psicologie, il milite fanatico ottusamente tronfio della sua idelogia e il professore ambiguo intellettuale che vorrebbe solo stare tranquillo a leggere l’amato Leopardi e che dispensa lezioni morali dall’alto della sua cultura; giunti alle porte di Roma, Primo si assegna la divisa da federale, acquistandola dalla vagabonda Lisa(Stefania Sandrelli), che aveva già incontrato lungo il cammino:la capitale è ora in mano degli Americani e solo l’intervento di Bonafè lo salva dal linciaggio che un gruppo di partigiani sta per mettere in atto.



Accusato alla sua uscita di qualunquismo, il film,pur peccando a volte di un eccessivo macchiettismo, che da un punto di vista stilistico ne inficia l’unità, riesce,con sagace ironia, ad eliminare ogni retorica eroica delle parti coinvolte nel conflitto, delineando essenzialmente le figure di due normali individui costretti a constatare la caducità di una presunta, reciproca, superiorità dei propri ideali dinanzi all’avanzare implacabile della Storia.
https://suonalancorasam.wordpress.com/tag/luciano-salce/

10 comentarios:

  1. por favor se podra cargar de nuevo el primer enlace , gracias

    ResponderEliminar
  2. Colocados nuevos enlaces.
    Gracias por avisar.

    ResponderEliminar
  3. amrcord sos un grande de paso se podra conseguir los subs español para piazza delle cinque lune?
    gracias.

    ResponderEliminar
  4. Il primo link (MEDIAFIRE) del avi.001 non funziona e non si può scaricare nulla ormai da Megaupload. Potresti per favore ricaricare il primo Avi? Saluti da Città del Messico. Paolo

    ResponderEliminar
  5. Colocados nuevos enlaces en Mediafire. (Espero que duren)

    ResponderEliminar
    Respuestas
    1. Amarcord:
      Muchas gracias. Ya estoy bajando la película. Saluti. Paolo

      Eliminar
  6. Hola, se podrían resubir los links? Que tengas un buen fin de año Amarcord, muchas gracias por todo.

    ResponderEliminar